Saturday, 7 June 2014


Rapporto Istat 2014: finita la recessione, in Italia continua la palude
La recessione è finita, ma la stagnazione no. Il Rapporto Istat 2014 presentato stamane a Montecitorio mostra un Paese che ancora non riesce a ripartire: il Mezzogiorno è sempre più alla deriva, solo il 30% delle imprese ha migliorato occupazione e fatturato, la disuguaglianza resta "consistente", la povertà aumenta, l'occupazione femminile migliora ma solo perché servono più baby sitter e badanti, tra disoccupati e disposti a lavorare si contano 6,3 milioni di "potenzialmente impiegabili" e, per finire, nel 2013 si è anche toccato un nuovo minimo storico per le nascite.